Chiesa di SanDefendente -  Parrocchiale di Santa Margherita

Si trova lungo la via che conduce verso la frazione di Bandita e il comune di Ponzone. L'edificio in passato era un santuario dedicato alla Madonna di Loreto. All'interno dell'edificio sono presenti alcuni altari in marmo e legno, tra cui uno risalente al XVI secolo, adorno di sculture e statuette del tardo cinquecento, attribuito al Ceretti, e proveniente dalla vecchia parrocchiale. 

L'altare maggiore è costituito da un'imponente macchina, sovrastata al centro dalla figura del Dio Padre e da un epistilio spezzato su cui si appoggiano due angeli, ornato da una nicchia che contiene una raffigurazione della Madonna Nera di Loreto. Il sottarco della volta destra prossima al presbiterio (rialzato di due gradini) presenta una ricca decorazione a stucco. La nicchia centrale racchiude la Madonna Nera di Loreto, mentre nella navata sinistra, sul fondo, c'è l'altare ligneo del Ceretti. Infine, nella navata di destra, sono custodite quelle che si ritengono essere le reliquie di San Defendente, trasferite da Roma nel 1742.

Chiesa di Santa Croce a Bandita

L'edificio, iniziato a esser costruito nel 1834, è stato pesantemente restaurato nel primi anni del XXI secolo. Fonti riportano che, sul finire dell’Ottocento, la Chiesa venne dotata di “una tavola” (collocata nell'ancona del coro) rappresentante l'invenzione della vera Croce, di una ringhiera in ferro intorno a tutto il cornicione, e delle opere interne, tutte in marmo: il Crocifisso che sarà posto in fondo alla Chiesa, il pavimento, il pulpito, il battistero, la balaustra e l’ altare maggiore.

Chiesa della Madonnina a Bandita

Eretta nel 1854 come ringraziamento per aver salvato le località vicine da un'epidemia di colera che stava diffondendosi in zona, si trova sul percorso che collega Cassinelle e Bandita, posta poco prima del bivio per la SP 210 Strada Provinciale Ponzone.

La chiesa è chiamata popolarmente “chiesa della Madonnina” per la presenza all'interno di una piccola statua di Maria in marmo, dono del primo custode.

Oratorio di San Rocco a Bandita

E' la sede della Confraternita di San Rocco, tuttora esistente e molto attiva nel tener vive le ricorrenze locali. Ha una facciata barocca ed un interno semplice: all’interno è custodita la statua di San Rocco.

Oratorio di San Giovanni Battista

E' la sede della omonima Confraternita tuttora esistente.

Ha una facciata barocca e un interno semplice, che conserva una collezione di cinque crocefissi processionali.

Sull'altare si trova un inginocchiatoio del Settecento, mentre nella nicchia absidale c'è una statua in legno dipinto di San Giovanni Battista.

Ex-parrocchiale di Santa Margherita

La chiesa di Santa Margherita, ultimata verso il 1710, ora sconsacrata, è la vecchia parrocchiale del paese. Sorge su un poggio, non lontano dal sito dell'antico castello, con una magnifica veduta panoramica: attualmente è sede del Museo del Territorio.

Originariamente era a tre navate, attualmente esiste solo quella centrale murata. Ancora oggi conserva alcuni tratti della costruzione settecentesca e di un campanile in pietra e mattoni.