Una passeggiata per Montechiaro Alto consente di ammirare la cinquecentesca chiesa parrocchiale di San Giorgio. Un sentiero consente di salire sulla sommità del colle per ammirare, oltre al magnifico panorama, i resti dell’antico castello distrutto dagli Spagnoli nel XVII secolo. La Chiesa della Confraternita dei Battuti ospita invece il Museo Contadino con una ricca raccolta didattica di attrezzi e oggetti della tradizione locale.

Parrocchiale di San Giorgio

Nella cinquecentesca parrocchiale di San Giorgio - posta di fronte all'ex-Municipio a Montechiaro Alto, dal bel portale in pietra - sono custoditi un pulpito ligneo intagliato di foggia popolareggiante, con pannelli raffiguranti San Giorgio, Sant'Antonio e simboli eucaristici, e una Madonna settecentesca della scuola del Maragliano, dalla pregevole doratura.

L'interno, diviso in tre navate da rozze colonne in pietra arenaria locale, conserva alcuni altari in stucco, una acquasantiera in pietra scolpita, un quadro raffigurante le anime del Purgatorio, qualche affresco ritoccato e, in un moderno altarino marmoreo, le venerate reliquie delle Sante Spine della corona di Cristo.

Oratorio di Santa Caterina - Museo contadino

L'oratorio della Confraternita, già chiesa cimiteriale, è dedicato a Santa Caterina e ospita oggi un piccolo ma attrezzato Museo Contadino con raccolte di oggetti vari e attrezzi agricoli degli ultimi due secoli, oltre ad essere sede di mostre d’arte ed esposizioni temporanee.

Per le visite, Municipio, tel. 0144/88012, orario lun.-ven 8/14, sab. 8/12

Santuario della Madonna Carpeneta

Disposto su uno sperone in posizione panoramica sulla Valle Bormida e costruito su un pilone cinquecentesco, di cui si conserva ancora l'affresco raffigurante la Madonna della Misericordia, ha subito successive modifiche fino all'attuale struttura del XVII secolo 

La Pieve

A Montechiaro Piana, presso la nuova chiesa di Sant'Anna, sono visibili resti della vetusta Pieve (secc. VIII-XII) con tracce di un'abside romanico. La parrocchiale nuova conserva all’interno la vasca battesimale per immersione che è parte della pieve originaria